Anna

Succede che alle 5 del mattino ti bussano alla porta, ti svegli e chiedi – beh? Che è successo?

Ecco, quella mattina successe a me, quella mattina io avevo una gran voglia di dirti ti amo.

Quanto mi manchi.

Certo, io lo sapevo già dentro di me di questa cosa che mi manchi ma l’ho capita bene solo quando tutto il mondo mi è crollato addosso.

È che prima avevo tante scuse, mica era colpa mia, ma ora sei andate via portandoti dietro tutte le scuse.

Ok, tu non ci sei, ok, ma va bene, va bene anche se va male, va bene perché io ti amo.

C’è come un diario che ho chiuso nel petto, sento che devo tirarlo fuori e devo farlo senza schemi se non gli schemi che mi porto nel cuore.

Ah! Mannaggia, mannaggia, mannaggia al cuore che non sa far calcoli ma che pure spesso sbaglia i conti. Ma io non ero riuscito a dirti quel ti amo.

Era una primavera quando andasti via.

Io cercavo di farmi forza, la vita andava avanti sentivo dirmi da tutti.

Quando te ne sei andata io mi sono un po’ rincoglionito.

Sicuramente starai facendo tante cose belle, bellissime, ma a me importa adesso, adesso adesso mi importa, adesso in questo momento. Io adesso ti sto pensando facendomi del male. Io vorrei non pensarti ed averti invece qui, qui vicino a me.

Ma non ci sei. Non voglio pensarti ma non lasciarmi solo, non andare via anche dai miei sogni.

Tu dolce ferita mi tagli il cuore, ma io sorrido sai?

Non mi fa male questo maledetto male. Sorrido perché dentro ci sei tu e ti vedo, almeno posso vederti.

Ma tu non lasciarmi lo stesso, tienimi con te pure se sono incazzato.

Tienimi con te. Non mi fa male la ferita al cuore, no, non mi fa male, sei tu che non ci sei, non andare via oltre.

A volte mi sento tanto forte da poterti dire che non esisti senza di me.

Ma non è vero sai? È che ci provo ad andare avanti, bisogna comunque provarci o almeno provo a convincermi che bisogna provarci.

Fossi riuscito a dirti ti amo oggi me ne fotterei del mondo, facesse cosa cavolo vuole, fossi riuscito a dirti ti amo io ora non sarei qui a pensare a dimenticarti senza cancellarti.

Sei incancellabile tu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.